domenica 30 dicembre 2018

Cuore oscuro - Naomi Novik


Casa editrice: Mondadori
Data di pubblicazione: Settembre 2017
Pagine: 432
Prezzo: 19,50€ hardback
         7,99€ ebook

Agnieszka è una contadina diciassettenne goffa e sgraziata che vive insieme alla famiglia in un piccolo villaggio del regno di Polnya. Su tutti loro incombe la presenza maligna del Bosco, che sta progressivamente divorando l'intera regione. Per mantenere al sicuro se stessi e i loro villaggi dalle minacciose creature del Bosco e dai sortilegi mortali che lì si compiono, tutti gli abitanti della valle si affidano a un misterioso e solitario mago noto con il nome di Drago. Quest'ultimo sembra l'unico, infatti, in grado di controllare con la sua magia il potere imperscrutabile e oscuro del Bosco. In cambio della sua protezione, però, l'uomo pretende un tributo: ogni dieci anni avrà la possibilità di scegliere una ragazza tra le diciassettenni della valle e di portarla con sé nella sua torre. Un destino a detta di tutti terribile quasi quanto finire nelle grinfie del Bosco. Con l'avvicinarsi del giorno della scelta, Agnieszka ha sempre più paura. Come tutti dà infatti per scontato che il Drago non potrà che scegliere Kasia, la più bella e coraggiosa delle "candidate" nonché sua migliore amica. Ma quando il Drago comunica la sua decisione, lo sgomento è generale.



Non so perché ho aspettato così tanto a leggere questo libro. 
Addirittura le prime volte che lo vedevo in libreria non ero nemmeno convinta se prenderlo o lasciarlo sullo scaffale perché la sinossi non mi ispirava poi tanto. 
Poi un giorno mentre ero in vacanza decisi di prenderlo e solo mesi dopo finalmente lo cominciai. 
Avrei dovuto farlo sicuramente prima. 
Ho amato tutto di questo libro: l'ambientazione, i personaggi, la storia ed anche i colpi di scena.
Non saprei dire se ho apprezzato di più Agnieszka o Sarkan da sicuro ho odiato fino alla fine delle pagine Solya e tutti i "reali". 
Che dire..anche se il finale non da molte vie di fuga spero che ci sarà un seguito e se voi lo avete in libreria non aspettate tanto quanto me a cominciarlo perché ne vale davvero la pena! 





giovedì 27 dicembre 2018

Quarta tappa - cap. 25-32    Cuore oscuro
          Naomi Novik


CAP 25.
Alosha è ormai morta e Agnieszka e Kasia scappano portando con loro i figli del principe morto in battaglia. Tra barche costruite con i rame, spade dal metallo e buoi dal fango riescono ad arrivare alla torre dove il drago li aiuta a mettersi in salvo

CAP 26.
Con l'aiuto del barone ed i suoi soldati ed ovviamente della magia i due maghi riescono ad evocare dalla terra tre mura a protezione della torre.

CAP 27.
Agnieszka è inquieta e piena di magia, decide di recarsi nella stanza del drago ed i due danno finalmente sfogo alla passione che li lega. Nel frattempo l'esercito di Marek da il via all'attacco; la guerra è ufficialmente cominciata. A notte fonda anche la regina di unisce alla battaglia ma c'è qualcosa di strano in lei, il bosco è riuscita ad ingannare tutti.

CAP 28.
Mentre l'esercito della regina continua ad avanzare, Agnieszka e Sarkan decidono di ritentare l'evocazione per mostrare a tutti la corruzione della regina e finalmente Solya e Marek si accorgono di tutto e iniziano ad attaccarla. Tutto è però inutile e solo Kasia con la spada fatta da Alosha riuscirà a colpirla, la regina si trasforma in pietra e si sgretola facendo uscire il fumo del contagio.

CAP 29.
La battaglia è finalmente finita e tutti si recano in paese per rimettersi in sesto, Kasia decide di portare i bambini dai nonni mentre i due maghi torneranno nel bosco per finire tutto. Dopo aver lottato contro un'imboscata si ritrovano al centro del bosco

CAP 30.
Vedono quindi la regina su un letto di petali in simbiosi con uno degli alberi, per cercare di ucciderla Sarkan le versa del cuore di fuoco nella bocca e questa comincia a bruciare dall'interno. Sembra così inziata l'ultima battaglia magica ma i due stregoni non riescono ancora a sconfiggerla, la regina è comunque troppo forte e la ragazza viene imprigionata in un albero.

CAP 31.
Agnieszka si libera ma si ritrova catapultata in una sorta di mondo parallelo abitato da uomini-albero. Non è la realtà ma capisce di essere nei ricordi di uno degli alberi, prima erano uomini-pianta ma si sono trasformati per non essere uccisi e sono stati poi corrotti dalla paura e dalla rabbia. Dopo averlo capito la ragazza torna nel mondo reale e la regina, vedendo in lei la sorella (in cui albero era entrata) si lascia guidare verso la pace e la redenzione ed insieme riesco a fare in modo che la donna torni ad intrecciarsi con il vecchio albero.

CAP 32.
Il bosco è ormai libero e negli anni Agnieszka lo sta percorrendo tutto per aiutare e sfamare i camminatori ormai docili e guarire gli alberi; Sarkan è partito da molto e lei vive ormai nel bosco in attesa di diventare lei stessa un giorno un albero sognatore.



martedì 18 dicembre 2018

La città di sabbia - Laini Taylor


Casa editrice: Fazi Editore
Data di pubblicazione: Aprile 2013
Pagine: 472
Prezzo: 15,90€ paperback
         6,99€ ebook

La studentessa d'arte Karou ha finalmente le risposte che ha sempre cercato. Sa chi è e cosa è. Ma, insieme a questa scoperta, un'altra verità affiora in superficie, una realtà che la ragazza farebbe di tutto pur di ignorare: ha amato un ragazzo che le è nemico, lui l'ha tradita e per questo il suo mondo è sconvolto. Ora, in una kasbah dimenticata nel deserto del Marocco, Karou e i suoi alleati si preparano a uno scontro definitivo contro l'armata dei serafini e sotto la luce delle stelle plasmano creature di potente forza distruttiva. Akiva, legato dall'appartenenza all'esercito degli angeli, ma gravato da un profondo conflitto interiore, inizia a progettare un altro tipo di battaglia: quella per il riscatto. Per la speranza. Costellato da scene drammatiche, di segreti e di scelte impossibili, "La città di sabbia" porta i due protagonisti sui fronti opposti di una guerra antichissima che ha acquistato nuovo vigore.


Mentre con il primo capitolo non ho avuto dubbi in merito, nel fare questa recensione sono invece un pò combattuta.
Forse il primo mi era piaciuto così tanto che avevo alte aspettative per questo secondo, forse essendo quello di mezzo è più di transizione che altro ma ho fatto davvero fatica a portarlo a termine e se ci sono riuscita è solo grazie agli ultimi 7/8 capitoli.
Si perchè per tre quarti del tempo di lettura ho trovato la storia noiosa, lenta e senza uno scopo se non quello di riempire più pagine possibili e mi sono quindi trascinata nell'avventura solo perchè lo stavo leggendo in un gruppo di lettura.
Poi, nella parte finale, ho ritrovato la cara vecchia Laini e gli eventi hanno iniziato a riempirsi di azione e di suspance, di intrigo e di curiosità e ho quindi letto avidamente fino alla fine rimanendo colpita ancora una volta.
Basta la parte finale per fare del complesso un buon libro? Basta l'amore per una saga a farla apprezzare per intero?
A queste domande io non ho risposte e le lascio quindi dare a voi ma posso sicuramente dirvi che se avete amato il primo e volete proseguire questo dovete comunque leggerlo (bè certo, se è una saga mica potete saltare delle parti direte voi) perchè proprio come se fosse un capitolo transitorio vi darà spiegazioni in più sul mondo e su tutti gli intrighi di corte.










martedì 4 dicembre 2018

Dieci giorni per vivere - Noemi Storzillo


Casa editrice: StreetLib
Data di pubblicazione: Giugno 2018
Pagine: 304
Prezzo: 12,99€ paperback
         2,99€ ebook

Bessie ha solo diciannove anni ma le resta ben poco da vivere, solo dieci giorni. Eppure la ragazza non è malata, anzi gode di ottima salute ma purtroppo il suo destino è già scritto; la clessidra, sul comodino accanto al letto, segna chiaramente quanto tempo le resta prima di morire e il suo incedere incessante le ricorda costantemente che il tempo vola e che niente e nessuno può fermarlo. Bessie trascorre ben diciannove anni della sua vita allontanandosi da tutti e rinchiudendosi in se stessa ma solo quando mancano pochissimi giorni al suo decesso, solo quando si rende realmente conto di quanto prezioso è il tempo che le resta, la ragazza decide che è giunta l'ora di vivere, di vivere per davvero.



La nostra protagonista si sveglia e la sua clessidra dice che le mancano circa 10 giorni da vivere; lei non vuole sprecarli come ha fatto con gli anni precedenti e decide quindi di fare una lista di tutte le cose da fare prima di morire.
E' per uno di questi motivi che conosce Chris, l'amicizia e poi l'amore.

Sono stata molto attirata dalla copertina che devo dire sia a mio parere molto bella ed anche in parte dalla trama che seppur vista varie volte mi incuriosiva e ho deciso quindi di partecipare all'iniziativa del review party.
Per il mio gusto personale che di norma si discosta molto dal genere rosa, ho trovato in questo romanzo un pò troppo romanticismo tra i due protagonisti nato per di più secondo me troppo in fretta (ma ripeto è puro gusto personale).
Lo stile dell'autrice è molto fluido quindi la lettura risulta scorrevole e veloce, un pò come la vita che in questo romanzo (ed anche nella realtà) scivola via inesorabilmente.
E' di questo che l'autrice ci vuole parlare, della vita che scorre e delle occasioni per non sprecarla; della dedizione che dobbiamo avere verso le persone che amiamo e soprattutto verso noi stessi perchè nessuno ci darà del tempo extra.

Penso che tutti possano apprezzare questo libro ma lo consiglio per la maggior parte ai romanticoni e agli appassionati del genere.





Ecco la lista della altre recensioni!





martedì 27 novembre 2018

La casa - Natasha Preston


Casa editrice: Piemme
Data di pubblicazione: Luglio 2018
Pagine: 300
Prezzo: 17,50€ hardback
         6,99€ ebook

Mackenzie non è molto entusiasta del fine settimana in montagna con i suoi amici. La casa è bellissima, la compagnia però non la convince: dopo tutto quello che è successo con Josh, non ha voglia di rimanere chiusa con lui tra quattro mura, e la presenza di suo fratello, affascinante ma non particolarmente simpatico, non migliora la situazione. Ma al risveglio dopo la prima notte tutti insieme, i peggiori film di Mackenzie sembrano soltanto fiabe per bambini: due suoi amici sono morti, uccisi in un lago di sangue in cucina, e diventa chiaro che tra di loro è nascosto un assassino. Mentre la polizia porta avanti l'inchiesta, anche Mackenzie inizia a indagare il passato del suo gruppo di amici per scoprire cosa sia davvero successo. L'assassino è ancora libero, ognuno di loro è un sospettato. E forse nessuno è veramente innocente.

 

Un gruppo di ragazzi in vacanza, un omicidio e poi le indagini.
Una trama molto classica e già rivista ma che colpisce e attira sempre molto.
Questo libro non mi ha particolarmente delusa ma non mi ha nemmeno colpita come pensavo, come ho detto nella mia tappa per fortuna che nel finale il colpevole è stato modificato con un colpo di scena se no sarebbe stato tutto tremendamente banale.
Il punto più a sfavore in questo romanzo sono gli ormoni, mi spiego meglio.
La trama parla di adolescenti e quindi capisco anche che sia rivolto più che altro a loro ma ho trovato eccessiva e stancante ogni parte in cui lei si infatua di lui e viceversa, vampate di calore, desideri particolari, voglie irrefrenabili; insomma si sta indagando su un omicidio dei vostri amici e voi siete indagati, un pò di contegno.
Dopo avervi giustificato la mia votazione vi lascio con una domanda, ci sarà un seguito?



giovedì 22 novembre 2018

La casa di Natasha Preston - quarta tappa 


Cap. 21 - 26

Mackenzie si convince finalmente che il colpevole sia Aaron e i suoi la confinano in casa per proteggerla; Blake viene rilasciato e i due si fidanzano.
Mentre va a trovare Megan Mackenzie viene aggredita e sente solo il rumore dei passi che riconosce poi la sera stessa mentre riguarda uno dei video girati durante la gita alla baita; subito dopo riceve una chiamata di confessione.
A telefonare era Aaron che si è deciso a spiegare tutto a tutti gli amici; durante la riunione il ragazzo decide di incastrare Blake con l'aiuto di tutti e si scatena così una rissa in cui Blake rimane ferito da una pugnalata.
E' ormai passato un anno e mezzo, Aaron è in carcere, Blake e Mackenzie stanno ancora insieme e tutto sembra tornare pian piano alla normalità.
Durante una visita a casa di Megan però i due vengono a conoscenza del fatto che il vero colpevole sia proprio la ragazza e di come Aaron abbia solo confessato per difenderla; adesso anche lei vuole incastrare Blake anzi, ha già predisposto tutto.
Spiega quindi tutto ai due poi si suicida con un colpo di pistola.
Riusciranno i due a risolvere la cosa o Blake tenterà di fuggire per salvarsi?


Meno male che nel finale il colpevole è stato cambiato se no sarebbe stato troppo scontato, voi cosa ne pensate?
Alla prossima puntata per la recensione! 




martedì 20 novembre 2018

6a tappa - La città di sabbia e ossa
di Laini Taylor



34. Festa
Mentre le Ombre Viventi sono fuori all'attacco Karou è incaricata da Thiago di andare a cercare qualcosa per fare una festa in onore delle vittorie avute; nel frattempo i 3 fratelli angeli si interrogano su cosa valga la pena fare tra vita, morte e guerra.
35. Ruoli da recitare
Karou vorrebbe essere aggiornata sugli sviluppi della spedizione delle Ombre ma Thiago preferisce che le non sappia e facendole provare vergogna la rimanda nella sua stanza insieme a Ten. Qui la ragazza racconta alla lupa la storia di barbablù per poterla ingannare e scappar rendendosi invisibile; arrivata però nel luogo dove Thiago è con le truppe questi fiuta l'aria e la scopre.
36. Aver voglia di sorridere
Karou scappa verso il fiume e inzia a pensare alla guerra e alle sue atrocità, viene però raggiunta da Ziri con cui ha un battibecco. Nel frattempo dall'altra parte Akiva cena con lo zio con cui ha una discussione sulla guerriglia. Il lupo bianco prepara le sue truppe a partire.
37. Suicidio
Mentre le squadre partono per la solita missione di uccisione nel sonno dei soldati, una squadra si separa da loro preparandosi ad un probabile suicidio ma combattendo con dignità. Intanto Hazel e Akiva sperano di riuscire a trovare qualcuno da salvare ignorandolo.
38. L'inevitabile
Karou ha trovato dei denti di antilope che conserva con affetto pensando al suo vecchio corpo o all'eventualità di dover ridare un corpo simile a Ziri, l'ultimo della stirpe dei Kirin.
39. Compito numero uno
Nel mondo reale Mik e Zuzana intraprendono un'impresa alquanto folle. Decifrare le mail di Karou e raggiungerla nel deserto del Marocco.


Spero che tutte queste descrizioni, riflessioni, noiosità e quant'altro servono di base e come preparazione ad una bomba epica perchè se va avanti così non penso di riuscire a finire questo libro.
Forse avendo così tanto amato il primo mi aspettavo troppo e non sto riuscendo a prenderlo per quello che è ma per il momento sono abbastanza delusa.

Vi lascio qui di seguito le vecchie e le nuove tappe così potrete continuare a seguirci :)